lunedì 25 luglio 2011

Tempo di (e da) clafoutis

Siamo a luglio. In piena estate. Ma soltanto sul calendario. Perché io giro per casa con i calzettoni e il giacchettino... L'altro giorno i riscaldamenti erano già tiepidi. L'aria é frizzante e le giornate soleggiate sono limpide e terse come a settembre. In tutto questo c'é di bello che il forno può tranquillamente continuare a funzionare. Sfogliando un libro che mi accompagna da diversi anni ho trovato diverse ricette di clafoutis. Non l'avevo mai fatto ma accidenti.. é stata proprio una bella scoperta!! Facilissimi da preparare e da mangiare. I bambini li adorano e possono tranquillamente sostituire una cena. Buoni sia appena sfornati, sia freddi in ogni momento della giornata, rubati a cucchiaiate direttamente dalla forma!
Fortunatamente l'estate continua, malgrado tutto, a dare i suoi frutti, così albicocche, pesche, ciliegie mi aiutano a diversificare la ricetta di base.
Riporto la ricetta come viene presentata sul libro, ma la mia mamma mi ha proposto di provare a ridurre un po' le dosi di farina per renderlo un po' meno compatto e più leggero. Mi sa proprio che presto dovrò rifarne un altro... ;-)



Ingredienti:

600 gr di albicocche (o altra frutta)
40 gr di burro fuso (più altro per imburrare lo stampo)
4 uova
2 dl di latte
100 gr di farina
60 gr di zucchero in polvere
1 bustina di zucchero vanigliato
1 pizzico di zenzero (io ci ho aggiunto anche una punta di coltello di cardamomo macinato)
1 pizzico di sale


Procedimento:

Scaldare il forno a 210°C.
Imburrare una forma da gratin e disporvi la frutta.
In una ciotola capiente mescolare la farina, lo zucchero, lo zucchero vanigliato, il sale e le eventuali spezie. Sempre mescolando, aggiungere un uovo alla volta, il latte ed infine il burro fuso.
Mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi. Versarlo sopra alla frutta.
Infornare a 210 °C per 10 minuti, poi ridurre la temperatura a 180°C e far cuocere altri 20 minuti.
Sfornare e lasciare intiepidire. Spolverare con zucchero a velo e servire.

4 commenti:

  1. mmmm sembra delizioso....grazie proverò questa ricetta!
    A presto

    RispondiElimina
  2. I bambini li adorano e possono tranquillamente sostituire una cena. Buoni sia appena sfornati, sia freddi in ogni momento della giornata, rubati a cucchiaiate direttamente dalla forma!

    RispondiElimina
  3. Da provare, magari adesso che è fine settembre con i fichi.
    Antonella

    RispondiElimina